Tornei-Poker.bz
Come vincere al Texas Hold'em nelle poker rooms

Home Page
Le regole
    Divisione del piatto
Poker Room
    Recensioni
Networks
Grindare
Cash Game
Video didattici
Sit and go
Le probabilità
Il coaching in Italia
Linguaggio del corpo
Glossario
Contatti

Home Page > Tells > Online

Per chi gioca tramite internet

A molti giocatori di poker non piace giocare su internet perchè non possono guardare il viso dell'avversario, inoltre si lamentano del fatto che nel gioco online non ci sono tell. Questo non è completamente vero. I giocatori più furbi hanno la possibilità di osservare parecchi particolari che gli permettono di leggere le mani dei loro avversari. La maggior parte di questi indizi riguardano il tempo impiegato a compiere determinate azioni. Ovviamente questo tipo di indizi va usato con molta cautela, proprio perchè quando si è a casa non si sa mai cosa un giocatore stia facendo veramente. Potrebbe giocare più di un torneo alla volta, potrebbe avere la connessione internet lenta, potrebbe aver avuto delle disconnessioni, potrebbe essere andato a bere un sorso d'acqua, potrebbe usare un software per analizzare le percentuali di vincita e perdita.

Giocatori che esitano e poi fanno Check

I giocatori che, prima di decidere la propria puntata, esitano per un periodo relativamente lungo e poi fanno check, probabilmente non hanno nulla in mano se non una mano debole o un punteggio che ha bisogno di ulteriori carte per poter essere migliorato. In pratica sperano che questa lunga esitazione vi convinca a fare check anche a voi. Scommetto che molti di voi, quando non hanno il punto, si comportano quasi sempre così, vero? In questi casi, quindi, se avete intenzione di bluffare, dovreste scommettere per mandare via gli avversari. La puntata dovrebbe essere ingente o un po' più del normale, perchè chi ha bisogno di un'altra carta per realizzare il suo punto potrebbe provare a fare call, se il costo per ricevere un'ulteriore carta è esiguo. Come potete capire questo tell non è affidabile al 100%. Non possiamo mai sapere con certezza il motivo dell'attesa ed inoltre ci sono dei giocatori a cui piace lo slow play, cioè fanno credere di non avere nulla, quando invece hanno un buon punto. Pertanto potrebbe capitare che qualcuno faccia check, voi scommettete e poi vi rilanci. Personalmente su 10 volte che noto questo tell, capita che un giocatore faccia call avendo, ad esempio, una coppia bassa, un'altra che faccia slow play e le restanti 8 mi è andata bene. Non è sicuramente una regola generale e non è attendibile, ma sicuramente chi aspetta tanto e poi fa check nella maggior parte dei casi non ha nulla in mano.

Giocatori che esitano e poi puntano

Se si aspetta molto prima di effettuare una puntata o un rilancio, significa che si ha un buon punto. Difficilmente capiterà che sia un bluff. Se quindi scommettete e il vostro avversario pensa parecchio prima di fare all in o un rilancio, allora avrete bisogno di una mano davvero forte per vincere il piatto.

Le puntate veloci

Se un check è instantaneo, allora è stato pianificato con il pulsante check/fold, il che rappresenta una certa debolezza, rispetto ad un check manuale veloce. E' sempre bene assumere che un giocatore abbia una mano debole se effettua il check rapidamente, ma ci sono alcuni casi da tenere in considerazione, come quando si fà check (rapidamente) e poi raise, allora in questo caso si dovrebbe avere un punteggio forte. I call veloci invece rappresentano un draw, ossia una mano che ha bisogno di ulteriori carte per essere completata (ad esempio 4/5 di scala). Appare evidente che chi ha un draw vorrebbe vedere le carte successive il prima possibile nella speranza che entri la carta mancante, ed inoltre chi ha già un punto in mano pensa sempre almeno un secondo se è il caso di rilanciare o no. Le puntate rapide al turn o al river, indicano spesso una mano forte. In generale vale la regola che le puntate veloci rappresentano debolezza, mentre le puntate lente rappresentano forza in quanto il giocatore sta calcolando la sua strategia per trarre vantaggio dal sua ottima mano. Infatti quando una mano è facile da giocare, non c'è nulla da pensare, mentre se la questione diventa complicata (ad esempio abbiamo scala e dobbiamo verificare se esiste la possibilità di una scala più alta, di un colore, ...) iniziamo a pensare a mille varianti.

I pulsanti Auto

Ogni poker room offre ai propri utenti la possibilità di selezionare, in anticipo, dei checkboxes per velocizzare il gioco. Cioè, se si decide, già in anticipo, che si intende passare, o fare check, si può selezionare il quadratino appropriato e al nostro turno il software effettuerà l'operazione da noi indicata in automatico. Molti giocatori usano solamente i tasti check/fold, mentre altri usano anche gli auto-call e auto-raise. Ci si accorge che un nostro avversario ha selezionato tali pulsanti perchè la puntata avviene all'istante. Da coloro che utilizzano questi pulsanti possiamo ottenere informazioni molto importanti. La prima è che chi ha scelto il pulsante auto-raise ha un punto fortissimo, tanto forte che si disinteressa di ciò che punteranno gli altri giocatori. Chi invece seleziona auto-call ha una mano debole o un draw ed ha assunto una posizione relativa a questa mano per cui vuole andare fino in fondo senza passare mai. Il mio suggerimento è di non utilizzare mai questi pulsanti, ad eccezione di auto-fold, in quanto possono rilevare indizi preziosi ai vostri concorrenti e poi non è affatto saggio rendere la vita facile ai vostri avversari. Facciamo un esempio: noi siamo il big blind ed abbiamo ricevuto purtroppo un 7 e un 2. Quindi se qualcuno rilancia folderemo, ragion per cui saremmo tentati nel selezionare il pulsante auto-check, tanto il massimo che possiamo fare è vedere, se ci entra qualcosa nel flop. Ecco, questa è una cosa da evitare, in quanto un giocatore, potrebbe accorgersi che il nostro check è automatico e potrebbe diventare aggressivo per indurci a passare.

Tight o Loose?

Con il primo nome si indicano i giocatori prudenti, con il secondo quelli aggressivi. Per determinare i tight, al tavolo da gioco, vi basterà notare se giocano raramente, cioè solo se hanno un buon punto, mentre per individuare i loose è necessario osservare se giocano, quasi sempre, ad ogni mano. In teoria, dopo diverse mani iniziali, si ha un po' un'idea di chi è seduto al tavolo insieme a noi. Infatti all'inizio i bui sono esigui e quindi se un giocatore non gioca nemmeno quando la puntata obbligatoria è minima, significa che è molto prudente, se invece le gioca tutte, allora è improbabile che ottenga sempre mani iniziali alte, di conseguenza avremo davanti un giocatore piuttosto "loose" o un giocatore che tenta spesso di vedere il flop nella speranza di realizzare una buona mano. Un modo per determinare i giocatori prudenti è quello di osservare il loro bankroll. Se il budget iniziale è, ad esempio, 1000 e dopo 4 o 5 mani hanno ancora 1000 (noterete che ciò capita molto spesso), significa che non hanno mai giocato e quindi avrete individuato, senza sforzo, quei giocatori, che quando entrano in gioco, hanno sicuramente un buon punto. Dunque, molti fold corrispondono a giocatori tight, mentre molti flop a giocatori loose.

Il nickname

Conoscere il nome utente scelto dal giocatore non dà grossi vantaggi, ma almeno ci si può fare un'idea del tipo di concorrente che abbiamo davanti. Se il nickname è un nome di persona come maurizio128 non ci sono indicazioni, ma se è del tipo (come quelli che vedo ogni tanto) macellaio22, cannoniere7, cartesio39, allora quanto meno potrete, con sommaria approssimazione, individuare il tipo di gioco che condurrà il vostro avversario. Credo che la differenza tra uno che si chiama cannoniere e un altro cartesio sia abbastanza evidente: il primo con molta probabilità tenderà a "sparare", mentre il secondo dovrebbe essere più prudente e calcolatore.

Il tempo e la posizione

Abbiamo notato che tutti i tell del poker online si basano sul tempo e questo è anche funzione della posizione in cui ci si trova. Ad esempio, se un giocatore ha visto le proprie carte e quelle del fold ed è ultimo a puntare, allora dovrete considerare che costui avrà avuto tutto il tempo necessario per poter pensare, mentre se è il primo allora probabilmente vi fornirà un tell genuino, in quanto ha solo pochi secondi per poter prendere la propria decisione. Valutate quindi sempre i tell in funzione della posizione al tavolo.

Conclusioni

La cosa migliore da fare sarebbe quella di utilizzare sempre lo stesso numero di secondi prima di effettuare una qualsiasi azione al tavolo da gioco. Ciò per non dare alcun poker tell online, riguardante la velocità del vostro gioco, agli altri giocatori che in tal modo non potranno trarre alcuna conclusione dal tempo che impiegherete a scommettere. Non utilizzate mai, come già detto in precedenza, i pulsanti automatici, all'infuori del fold. Focalizzatevi sul tempo utilizzato dal vostro avversario, ma non analizzatelo in maniera isolata, la cosa più importante è individuare la variazione rispetto al tempo utilizzato normalmente dal giocatore: una deviazione dal loro stile di gioco potrebbe far trapelare una preziosa informazione riguardo la forza della loro mano. Non prendete mai tutti questi tells troppo seriamente, purtroppo non sono affidabili al 100%, usateli sempre con cautela, perchè nei tornei di poker non c'è nulla di facile, nè tantomeno nel modo di agire delle persone che sono sempre imprevedibili.